I peggior nemici di un evento di successo
5 Luglio 2015
Il matrimonio a Ustica? Solo grazie a lei.
11 Luglio 2015

Anche le organizzatrici di matrimoni…si sposano! (prima parte)

Inauguro oggi una serie di articoli a me particolarmente cari…Infatti, a partire da questo mese, attraverso una serie di “interventi a tema”, dedicherò uno speciale alla mia personale esperienza di matrimonio!

Come ormai sapete bene, dai miei racconti o dalle vicende vissute in prima linea, un matrimonio è un evento complesso che si costruisce un passo alla volta…da qui la voglia di narrarvi quei passi, vivendo insieme a me il ricordo della mia favola!

Mi piace l’idea di condividere con voi quello che è stato il mio percorso, il mio viaggio, ricco di emozioni, paure, intoppi, immense gioie e soddisfazioni, verso quel giorno che…ebbene si, anch’io come voi sognavo da quando ero bambina!

Non so se nel mio lavoro sia giusto considerare l’essere stata nei “vostri panni” un valore aggiunto. Ci sono colleghe molto brave che non si sono sposate e magari non lo faranno mai…Sicuramente posso dire di sentirmi molto vicina, con la mente e con il cuore alle mie spose ed ai miei sposi.

So comprendere il significato di un’occhiataccia lanciata da una sposa infuriata ad uno sposo distratto in un lampo, mi commuovo nel vedere la complicità in un impercettibile gesto scambiato tra una mamma e una figlia, specialmente se unica (figlia) come me!

Mi metto nei panni del povero papà che a conclusione di una lunga discussione sul colore e la tipologia dei decori floreali  crede di dover rivedere le priorità della sua vita e di dover resettare i suoi livelli di sensibilità per riconnettersi quanto prima alle donne della sua  famiglia…

Rivivo insieme a voi momenti ed emozioni che ho avuto la fortuna di sperimentare in prima persona perché si, carissimi, è proprio cosi:  anche le Organizzatrici di Matrimoni…si sposano!

Fedi

La scelta della location e la definizione della cerimonia

Dopo sette anni di convivenza (eh si, il rodaggio della coppia era un concetto fondamentale per noi!) finalmente anche a me è stata rivolta la fatidica  proposta di matrimonio…Certo, corredata da anello e tutto il resto…non posso mica “predicar bene e razzolare male”!

Il 16 Ottobre 2013 infatti iniziava per noi la fase organizzativa con al primo posto la ricerca della location perfetta, che corrispondesse in pieno alla nostra idea di matrimonio.

Questo concetto cerco di spiegarlo sempre anche ai miei sposi:

…pensate ad un matrimonio che vi assomigli, che dica qualcosa sul vostro conto, che racconti la vostra storia!

La nostra idea era quella di offrire ai nostri ospiti una giornata rilassante, piacevole e divertente, con la giusta dose di serietà, eleganza e…perfezione maniacale (io) unita ad un dopo cena fatto di festeggiamenti folli e di trasgressione autorizzata delle regole e dall’etichetta (lui).

La scelta della location per noi è stata molto semplice…Qualche anno prima avevamo festeggiato al Sea Club di Terrasini i 50 anni di nozze dei nonni di Marco, mio marito. Quale miglior auspicio nel voler emulare questa coppia straordinaria festeggiando il Nostro Giorno Speciale nello stesso luogo, verso il quale avevamo provato amore a prima vista?

Ecco insorgere i primi problemi e le prime difficoltà…Ai tempi (dopo solo sei mesi la regola era già cambiata!) al Sea Club ci si sposava tutti i giorni tranne che il venerdi ed il sabato…come potrete immaginare, noi volevamo a tutti i costi sposarci nel weekend, da qui la prima scelta impopolare: matrimonio di domenica!

Inoltre una location distante dalla città poteva comportare difficoltà di spostamento per amici e parenti ma come rinunciare a quel tramonto meraviglioso e a quel posto a noi tanto caro?

Beh, ho dovuto tirar fuori le “soluzioni del mestiere”…

Per prima cosa, se si decide di festeggiare le proprie nozze in provincia, per evitare di smarrire ospiti per strada o di coordinare carovanate infinite di amici e parenti la soluzione è una soltanto…Celebrare anche il rito in provincia!

Dopo sette anni di convivenza, noi avevamo scelto di sposarci civilmente. Semplice penserete voi…ma quale dipendente comunale lavora di domenica pomeriggio…il 27 di Luglio?

Ad Ottobre tutti questi interrogativi ci sembravano problemi insormontabili ed io non avevo una “me” a disposizione che districasse per mio conto il bandolo della matassa in cui consapevolmente ci stavamo ingarbugliando!

Non sapevamo ancora che ci saremmo imbattuti in persone splendide, disposte ad esaudire ogni nostro desiderio!

 

Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.