laurea in dimora storica commento
La mia tanto desiderata festa di laurea, da ricordare!
29 Marzo 2016
i miei 10 brani preferiti
Cerimonia in Chiesa: i miei 10 Brani preferiti!
10 Aprile 2016

La colonna sonora del Matrimonio.

colonna sonora matrimonio

La stagione dei matrimoni è ormai davvero alle porte e tra gli aspetti che tocca pianificarea in questo periodo, così come stabilito dalla nostra Timeline, uno dei più importanti è certamente quello che riguarda la colonna sonora delle nozze.

Ogni evento ha la sua nota e il sottofondo musicale che caratterizzerà il vostro giorno speciale, dalla Chiesa al ricevimento, avrà il compito di creare atmosfera, suscitare emozioni e scandire i diversi momenti dell’evento stesso.

Affinché il giorno del vostro matrimonio sia ricordato da tutti come una soave ed equilibrata melodia, la scelta della colonna sonora (come di ogni altro aspetto) necessita di cura e attenzione.

Iniziamo dalla cerimonia in Chiesa. Anche a proposito della musica bisogna ricordarsi sempre di contestualizzare le proprie scelte. Affidatevi a professionisti che abbiano dimestichezza con l’evento matrimonio, che ne conoscano l’etichetta, i tempi, i momenti salienti…

Evitate di affidare la cornice musicale del vostro giorno da sogno al cugino chitarrista che suona musica new age insieme ad un gruppo che va per la maggiore al momento e che si esibisce durante ogni serata esclusiva della movida locale!

Scegliete in relazione al concept del vostro matrimonio anche l’ensemble che fa per voi, che meglio vi rappresenta e che si sposa perfettamente con le ambientazioni che avete immaginato e realizzato. Per esempio, in moltissime Chiese si trovano antichi e pregiati organi perfettamente funzionanti, è vero, ma, data l’austerità e la solennità che il suono di questo strumento conferisce, lasciatelo pure a riposo sé vi trovate nella Chiesetta del piccolo Borgo di provincia e lo stile del vostro matrimonio è quello bucolico o agreste! La nota perfetta per un matrimonio bucolico? Quella suonata da un gruppo di chitarre acustiche naturalmente!

L’organo risulterà perfetto, coinvolgente ed emozionante, in una Chiesa monumentale o in Cattedrale, come colonna sonora di una cerimonia che fa da preludio ad un matrimonio più formale.

In tale occasione, all’organista si potrebbe affiancare un violinista o ancora una cantante lirica.

Per un matrimonio in città, dallo stile più classico ma non esageratamente formale, in una Chiesa più piccola e raccolta, il quartetto d’archi risulta sempre coinvolgente ed emozionante.

La cerimonia in Comune non impone certamente lo stesso rigore o la medesima formalità del rito canonico. L’importanza della colonna sonora rimane identica ma sia i brani che fanno da cornice alla cerimonia che l’ensemble che si sceglie di ingaggiare può essere davvero originale e inaspettato. Flauto, clarinetto e sassofono, chitarre acustiche, una voce (non lirica ma pop) o una vera e propria banda musicale!

Durante il ricevimento la musica ha un ruolo fondamentale in tre distinte situazioni, (o almeno secondo me!); la prima si verifica all’inizio della serata, durante quel momento di “benvenuto” in cui si attende l’arrivo degli sposi, i gruppi di amici o conoscenti non si sono ancora ben integrati e ci possono essere brevi momenti di imbarazzo che un adeguato sottofondo musicale può risolvere! Il secondo momento in cui la musica ha la funzione di emozionare e attirare l’attenzione degli ospiti sui festeggiati della serata è quello del taglio della torta, per il quale, di solito gli sposi scelgono una canzone iconica della propria unione. Il terzo momento topico, subito dopo il buffet dei dolci, è rappresentato da un cambio di stile e di genere musicale e segna la fine della cena e l’inizio del party nuziale.

E durante la cena vi starete chiedendo? Dovete sempre tenere a mente che la cena, che si tratti di un buffet o che venga servita al tavolo, prevede di suo un’infinita gamma di suoni e rumori che vanno dalle chiacchiere dei commensali al rumore delle stoviglie…per non parlare dell’eco delle mascelle masticanti! La musica può risultare davvero superflua o peggio, molesta! Scegliete la filodiffusione se non prevedete di danzare durante il momento gastronomico oppure un gruppo musicale che suoni dal vivo a volumi contenuti se desiderate scatenarvi tra una portata e l’altra…molto american style!

Curate anche questo aspetto con amore ed attenzione e vedrete che nessuna nota delle vostre nozze potrà dirsi stonata!