le proposte di matrimonio più belle di sempre
Il giorno dei propri sogni…
12 Aprile 2015
Ho apprezzato la disponibilità, la passione e il buon gusto di Sofia
24 Maggio 2015

Matrimonio, 10 cose assolutamente vietate dall’etichetta!

È importante sapere che il matrimonio ha un suo galateo con regole specifiche che gli sposi devono osservare affinché tutto sia perfetto e non si incappi in spiacevoli gaffe!

Alcuni comuni errori sono ormai diventati consuetudini non solo tollerate ma spesso assecondate o addirittura suggerite…No, no e ancora no!

Non ignorate questa lista e riuscirete ad avere un matrimonio perfetto anche in termini di bon ton, creanza e buona educazione!

1) Al primissimo posto, poiché noto che questo errore lo si commette sempre più di frequente e con estrema spontaneità e naturalezza: all’interno della partecipazione di nozze, invito al vostro matrimonio, nonché biglietto da visita dell’evento stesso, non si inseriscono riferimenti a liste nozze di nessun genere né tanto meno richieste di doni in busta!

2) Sempre in tema di partecipazioni, che le stiate consegnando ai genitori o ai vostri amici più intimi l’intestazione della busta deve comunque rispettare la formalità richiesta dall’evento: nome e cognome completo di lui e di lei e scrittura leggibile sì ma, stampatello maiuscolo no! Quindi niente “Carlo e Irene” bensì “Carlo Rossi e Irene Bianchi” rigorosamente scritto a mano! Se la coppia ha figli (piccoli o adulti) e l’invito è esteso anche a loro ,dovrete semplicemente scrivere Famiglia, menzionando solo il cognome del padre “famiglia Rossi”.

3) La mise en place è importantissima e, se a guidarvi nell’organizzazione del vostro matrimonio non ci sarà un professionista, dovrete verificare e prevenire possibili errori da soli: il tovagliolo di stoffa, in tinta col tovagliato piegato a rettangolo o al massimo a triangolo va disposto alla sinistra del piatto, mai su di esso e mai strutturato a mo’di cigno, giraffa o altre diavolerie!

4) Nella stampa del menù, se il vostro pranzo o la vostra cena di nozze inizia con degli antipasti a buffet, magari suddivisi per temi su isole gastronomiche, evitate di inserire l’elenco di ciò che viene servito in questa fase. Il commensale troverà il menù sul tavolo (possibilmente poggiato sul tovagliolo, uno a persona) e leggerà ciò che verrà servito a placè; il menù contemplerà quindi uno o due primi, il secondo, il buffet dolciario e la torta mariage.

5) Il personale di servizio che lavorerà al vostro matrimonio dovrà essere competente, discreto,ben vestito e soprattutto senza scarpe da tennis bianche! Servire per una serata intera richiede scarpe comode, non c’è dubbio…ma sinceratevi che siano nere e monocolore!

6) Vietate categoricamente il bis! I camerieri che fanno una “seconda passata” per primi o secondi abbassano drammaticamente il tono dell’evento!

7) Se chiedete ad amici “in prestito” i loro piccoli per investirli del ruolo di paggetti sappiate spetta a voi acquistare gli abitini che indosseranno il giorno delle nozze!

8) Se decidete di sposarvi in un luogo distante dalla residenza dei vostri invitati, fuori dalla loro provincia, regione, su un’isola e così via sappiate che a voi spetta l’onere di ospitarli facendovi carico del pernottamento della notte delle nozze.

9) Care invitate, adulte o ragazze, non ci si veste mai di bianco ad un matrimonio eccezione fatta per la sposa!

10) Ultimo ma ancora molto in voga… Non augurate a due sposi “cento di questi giorni”.