Il menù di nozze.
10 agosto 2016
Il primo compleanno del mio bimbo…davvero impeccabile!
19 settembre 2016

Unioni Civili a Palermo: finalmente ci siamo!

unioni civili

Oggi è una giornata storica per la mia città, Palermo, e nonostante non sia solita esprimermi sui miei orientamenti personali, politici o culturali, non posso esimermi oggi dal condividere commozione, gioia e profonda soddisfazione per questo evento; la prima Unione Civile a Palermo, giuridicamente valida, celebrata alla presenza del Sindaco Leoluca Orlando, tra due uomini meravigliosi nonché amici affettuosi, Carlo Verri e Claudio Lo Bosco.

Il dibattito sui Diritti Civili in Italia è andato avanti per oltre dieci anni, con rivendicazioni più che legittime, almeno a mio avviso, riguardanti sia una legge a tutela delle persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali da atti discriminanti ed omofobi (che ancora, purtroppo, manca!) che una estensione alle coppie composte da persone dello stesso sesso, dei diritti e doveri che derivano dal matrimonio (civile, non canonico).

In Parlamento, tra Pacs, DiCo e tentativi vari di leggi prive di fondamento giuridico così come di libertà piene o diritti reali, ci si era fortemente arenati negli ultimi tempi…

Foto Vincenzo Livieri - unioni civili a Palermo

Il nostro meraviglioso paese, in questi anni, ha mantenuto una posizione di netta arretratezza rispetto ai paesi della Comunità Europea ed in generale del resto del mondo in cui, almeno nella maggior parte dei casi e da moltissimo tempo, due persone dello stesso sesso possono unirsi in matrimonio, essendo riconosciute come meritevoli degli stessi diritti di cui qualunque altro cittadino gode e responsabili per gli stessi doveri. Lo scorso autunno, un disegno di legge che, nonostante tutto, non esaudisce i desideri di tanti sostenitori dell’uguaglianza e delle pari libertà per tutte e tutti i cittadini, è stato approvato non senza fatica, polemica e delusione, dando vita ad un istituto ad hoc che regolamenta le Unioni Civili tra persone dello stesso sesso.

Naufraga quindi il sogno di potersi dichiarare marito e marito o moglie e moglie. Ciò nonostante questo istituto giuridico va considerato se non un successo pieno, almeno un primo passo verso un paese più civile e giusto. Grazie ai decreti attuativi, oggi 20 Agosto 2016 si sono celebrate le prime tre Unioni Civili a Palermo.

Claudio e Carlo, insieme da quindici anni, da sempre in prima linea nella lotta contro l’omotransfobia e per i diritti civili e l’uguaglianza di tutte e tutti, hanno celebrato la loro unione circondati da parenti e amici, compagni e compagne di lotta, in un clima gioioso e divertente.

Oggi è un gran giorno per questa città, più ricca di uguaglianza amore e  libertà 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.